38° A.U.C.

 

Attilio Iovino - 38° A.U.C.

 

 

"Nonostante siano trascorsi più di sette lustri, le parole contenute mi sembrano sempre attuali, e ancora più cariche di significato specialmente in questo momento, in cui, valori forse fino allora sconosciuti, e divenuti così importanti per la nostra preparazione ad una vita di uomini maturi, vengono reputati oggi ormai inutili, tanto da eliminare per sempre la possibilità di riproporli chiudendo per sempre la nostra "Chiarle" e cancellando la figura del S.TEN. di complemento. "

Attilio Iovino

 

 


Numero Unico