143° A.U.C.

 


Paolo Spolti - 140°
Marco Gottardo, Fabiano Lucas Baldovin, Andrea Santambrogio, Enrico Simonetta - 143° A.U.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Diario

 

Aosta,9 aprile-9 settembre 1991

Personaggi & Interpreti

Gen.Giuseppe Sterpone (fino al 28 maggio),
Dal 29/05 Gen. Aldo Varda: C.te SMALP.

Col.Italo Bonvicini: Vice-C.te SMALP

Ten.Col.Carlo Vanzo: C.te battaglione AUC

Cap. Alessandro Cavallotto: C.te 2a Comp.AUC

Sten.(140°AUC) Alessandro Danovi:C.te 1° Pl.AUC

Sten.(140°AUC) Andrea Bosio: C.te 2° Pl. AUC

Sten.(140°AUC) Paolo Spolti : C.te 3° Pl. AUC

Sten.(140°AUC) Paolo Previtali: C.te 4° Pl. AUC

Sten.(140°AUC) Giuseppe Pellegrino: C.te 5° Pl.AUC,
in seguito Sten.(141°AUC) Franco Sorzi: C.te 5° Pl.AUC.

Sten.(140°AUC)Franco Lomater:C.te Pl.Sergenti Allievi Comandanti.

Inoltre : Sten.(140°AUC) Marco Goria: C.te Pl. Trasmettitori

Sten.(141°AUC) Fabio D'Urso

Sten.(141°AUC) Marco Gasparini

Sten.(141°AUC) Paolo Martinoli

Sten.(142°AUC) Roberto Minocci

Sten.(142°AUC) Marco Brusa ed i 137 allievi del 143° Corso AUC.

 

 

Martedì 9 aprile 1991 Il 143° Corso arriva alla "Cesare Battisti". Incorporato come 2a Compagnia Allievi Ufficiali.
9 aprile,sera Prima che cominci il primo contrappello alla 2a Compagnia, alle 11 di sera gli allievi alloggiati nelle camerate che guardano su via Lexert odono una voce che urla dalla strada sottostante: "Allievo!!! Non ti passa piùùù!!!"
10 aprile,sera Primo "incontro" con il nostro Comandante di compagnia, il Cap.Alessandro Cavallotto. Mentre la compagnia, ancora in abiti civili, è schierata nel piazzale davanti alle camerate, il suddetto capitano si prodiga in una serie di gentili "Buonasera...!"agli allievi, i quali, ancora del tutto digiuni di formalità militare, rispondono con altrettanti "Buonasera" al Capitano. Questi ad un certo punto esplode violentemente gridando "Buonasera che c....?!?!"
Dal 9 all'11 aprile Primo addestramento formale, consegna dei materiali e vestizione, prime visite in barberia, allo spaccio, prime disperate telefonate a casa, allucinanti dubbi notturni su cosa mai ci avesse spinto a finire volontariamente in un posto del genere...
12-13 aprile Vestizione completata, prima libera uscita: un pò di relax prima di riprendere lo stress quotidiano in "Charlie Bravo".
14 aprile Il Cap.Cavallotto infligge la prima punizione: l'allievo di giornata (AUC Gozzi) è il primo "ficcato dentro".
15 aprile Prima lezione di armi e tiro. Si fa conoscenza con un aggeggio sconosciuto ai più: il fucile "Garand".
16 aprile Primo "Punigolo" a Clou-Neuf col fucile "Garand".
18 aprile In una giornata freddissima per il mese d'aprile, il primo POLLEIN.
22 aprile Primo incontro diretto, nella sala studio, con il Comandante del battaglione AUC, il Ten.Col.Vanzo, venuto (sue testuali parole) "a tranquillizzarci"...
23 aprile "Punigolo" coi fucili "Garand" & "FAL". Primo poligono notturno.
24 aprile Durante l'adunata alzabandiera, il Ten.Col.Vanzo fa la sua prima delle in seguito celebri "Cazziate", alla 2a Compagnia.
25 aprile Festa della Liberazione: libera uscita in una giornata quasi invernale.
26 aprile Ispezione degli S.ten alle camerate ed ai posti branda: una ventina di puniti...
30 aprile "Punigolo" con FaL & MG. Oggi 61 allievi puniti: quasi un record! La giornata, del resto, era cominciata subito nel peggiore dei modi: subito dopo l'arrivo della 2a Compagnia nel piazzale di Clou-Neuf, mentre il S.ten D'Urso spiegava l'uso del FAL all'AUC Sartori, dal fucile di quest'ultimo partiva accidentalmente un colpo che fortunosamente si conficcava nel terreno a breve distanza dagli AUC del 3° Plotone, ma senza fare alcun danno. Quanto basta per scatenare la furia punitoria del Capitano...
1 maggio Per molti AUC della 2a Compagnia, la Festa del lavoro si celebra pulendo ed oliando gli MG nella sala pulizia armi vicina alla mensa.
3 maggio Prima marcia del 143°: Aosta-Blavy
4 maggio Vaccinazioni: 2 giorni di riposo!
6 maggio Controllo dello stato di pulizia dei fucili FAL degli allievi da parte degli S.ten nell'armeria di compagnia: una trentina di AUC vengono ficcati dentro per scarsa pulizia del materiale.
7 maggio Poligono con MG, notturno.
8 maggio Consegna delle uniformi "Drop". D'ora in poi, il sabato mattina, gli AUC non puniti dovranno uscire in libera uscita in uniforme "drop" con cappello alpino e guanti. Ci si prepara al Giuramento. Su un'idea dell'AUC Mancini, viene preparato il cartellone del corso e viene scelto il motto "Per aspera ad astra" (Per sentieri impervi fino alle stelle).
9 maggio Pollein - prima esercitazione alla S.A.S.T.
13 maggio Prima adunata guardie 2a Compagnia: esultanza dei "padri" del 142°corso.
15 maggio "Ricognizione" del Ten.Col. Vanzo nelle compagnie e alle guardie: una ventina di punit
16 maggio Primi accertamenti. Durante le prove d'addestramento formale per il giuramento, un'altra memorabile "cazziata" del Ten.Col. Vanzo.
17 maggio Marcia Aosta-Alpe di Met (Punta Chaligne).
19 maggio Una trentina di AUC, accompagnati dal S.ten Goria, vengono inviati a Lissone (MI) per aiutare un gruppo di ragazzi disabili a partecipare ad una marcia non-competitiva.
20-24 maggio Addestramento formale per il Giuramento alla caserma "Testafochi".
21 maggio Poligono con MG su treppiede
23 maggio Prime prove fisiche allo stadio di Aosta.
25 maggio Caserma "Testafochi": Giuramento del 143° Corso AUC; appena 36 ore di licenza, perchè il 27 maggio cominciano le prove per la cerimonia del Cambio del Comandante della Scuola.
28 maggio In una solenne cerimonia, il Gen. Varda succede al Gen. Sterpone.
30 maggio Pollein: S.A.S.T.
31 maggio La terribile marcia Aosta-Becca France sotto un sole infernale; diversi AUC "detonano" durante la faticosissima salita alla cima di 2268 metri.
2 giugno In un radioso sabato mattina, il Cap.Cavallotto fa un'ispezione a sorpresa negli armadietti degli allievi, e ficca dentro quelli che si sono scordati di pulire gli scarponi dopo la marcia a Becca France.
4 giugno Ultimo punigolo a Clou-Neuf con la pistola Beretta 34.
6 giugno Un umidissimo Pollein sotto un acquazzone
7 giugno Nella notte, ultimo saluto ai "Padri" del 142°corso che volge al termine.
8-10 Giugno La 2a Compagnia AUC è impegnata nel servizio d'ordine ai seggi elettorali nella città di Torino.
11 giugno Un'altra delle memorabili cazziate del Ten.Col. Vanzo, questa volta contro gli S.ten ed i sergenti.
12 giugno Ultimo Pollein.
14 giugno Ricognizione nel Vallone d'Orgère alla ricerca (non riuscita) di un proiettile di mortaio da 81 inesploso durante l'esercitazione a fuoco finale dei "padri"del 142° Corso. Arrivo in "Charlie Bravo" di una rappresentanza della Scuola Militare "Nunziatella"di Napol
17 giugno Elezioni COBAR: vengono eletti gli AUC Morello e La Fiosca.
18 giugno Esercitazione al lancio della bomba a mano nel poligono del torrente Buthier.
20 giugno Sotto una pioggia incessante, dopo una faticosa marcia d'avvicinamento, prove d'attacco di plotone nel Vallone di Menouve (G.S.Bernardo). Notte di tempesta tra le pareti di una malga locale, fredda ma per lo meno asciutta.
21 giugno Sotto un implacabile sole estivo, ripetizione diurna dell'attacco, e successivo ritorno ad Aosta dal Menouve.
23 giugno In previsione di un imminente picchetto d'onore al Papa Giovanni Paolo II, in occasione della prossima inaugurazione della Cappella degli Alpini a Cervinia, Don Guido (cappellano di Charlie Bravo ), insieme all'AUC Giomo, organizzano un coro di allievi che si riunisce per le prove ogni domenica mattina presso l'alloggio del cappellano.
25 giugno Prima esercitazione a Monte Torrette. Al ritorno, un drappello di AUC del 3°plotone viene inviato, insieme al S.ten Spolti, ad un picchetto straordinario all'aeroporto di Aosta.
26 giugno Marcia Aosta-vallone di Comboé, guidati in via eccezionale, anzichè dal cap.Cavallotto, dal S.ten Previtali
27 giugno Il 3°plotone partecipa ad una cena di saluto col S.ten Gasparini, assegnato al 144°Corso, oramai prossimo al suo arrivo ad Aosta.
1 luglio Vengono rese pubbliche le prime classifiche degli allievi del 143° Corso. Sorprese & delusioni.
2 luglio Mentre la 2a Compagnia "sbalza " nella polvere e nel caldo afoso di Monte Torrette, arrivano i "Figli"del 144°Corso AUC.
5 luglio Dove osano gli uccelli paduli: secondi accertamenti!!!
8-11 luglio 33 AUC sono alla SMIPAR di Pisa per le selezioni al corso di paracadutismo.
12 luglio Il solito Monte Torrette.
13 luglio In previsione dell'imminente ispezione in "Charlie Bravo" del Gen. Ispettore delle Armi di Fanteria e Cavalleria, sotto la regia del S.ten Sorzi e dell'AUC Simonetta, gli allievi si improvvisano imbianchini e ri-imbiancano tutte le camerate...
16-17 luglio Pattuglie esplorative nella zona di Almaville, Thouraz, Ville-sur-Sarre, prima sotto il sole, poi, il giorno successivo, sotto una fastidiosa ed insistente pioggia, con grandioso elisbarco finale a Pollein.
18 luglio Ispezione del Gen. Ispettore delle armi di fanteria e cavalleria: tira una brutta aria...
19 luglio Picchetto d'onore al Papa Giovanni Paolo II a Cervinia in occasione dell'inaugurazione della Cappella degli Alpini, grandioso "exploit" del Coro degli AUC di fronte al Santo Padre.
23-24 luglio In un caldo e un'afa terribili, esercitazioni diurne e notturne di attacco di plotone a Monte Torrette.
25 luglio Prima visita del Gen. Varda durante le lezioni degli AUC.
26 luglio Marcia Aosta-Croix de Fana, con ritorno (non previsto) a piedi lungo la strada statale anzichè in camion.
29-30 luglio Ultimo monte Torrette, con temporale notturno incorporato ed elisbarco finale a Pollein.
1 agosto Con una temperatura di 37°C., prove per la cerimonia di Giuramento del 144° Corso.
2 agosto Consegna dei "baffi" di plotone, esercitazione alla palestra di roccia del castello "Duca degli Abruzzi".
3 agosto Caserma Cesare Battisti, Giuramento del 144°Corso AUC. Ultima adunata guardie 2a Compagnia.
4 agosto Prima adunata guardie 1a Compagnia.
5-9 agosto "Nibbio 1-2-3": Pattuglie di combattimento nel vallone di La Thuile. Un'improvvisa tempesta rischia di far disperdere "Nibbio 3" ed il S.ten Sorzi nei boschi che sovrastano La Thuile.
9 agosto Al ritorno nella caserma "Monte Bianco" di La Thuile dopo le pattuglie di combattimento, la 2a Compagnia AUC trova un'inaspettata "sorpresa": Il Presidente della Repubblica Francesco Cossiga è in visita al reparto. Durante il discorso del presidente, pronunciato sotto la pioggia mentre gli AUC sono schierati nel piazzale della"Monte Bianco", un paio di allievi (AUC Giacomozzi e Monferrini), per lo stress e lo sfinimento svengono tra i ranghi. Memorabile anche la bestemmia del cap.Cavallotto pronunciata prima di presentare la forza al presidente Cossiga.
10 agosto Marcia La Thuile-rifugio Deffeyes (Ruitor). Ritorno ad Aosta dopo un'intera settimana a La Thuile.
12 agosto Ultima guardia RAL.
13 agosto Prove fisiche allo stadio di Aosta. Contrasti con il sottufficiale incaricato delle prove fisiche, Sergente maggiore Migliorini, accusato di "eccessivo zelo".
13-18 agosto Licenza ministeriale di Ferragosto, che fino all'ultimo ha rischiato di venire sospesa a causa del rapporto riguardante i fatti accaduti allo stadio di Aosta il giorno prima, fatto dal sottufficiale incaricato degli accertamenti fisici, al Col.Bonvicini. All'Auc Boschetti viene revocata la licenza, mentre a diversi AUC viene ridotta da cinque a quattro giorni per punizione. L'AUC Moro viene obbligato a far ritorno in caserma non appena viene rintracciato a casa sua ad Udine. Anche il S.ten Bosio, c.te del 2°plotone AUC, viene "ficcato dentro".
19 agosto Terzi ed ultimi accertamenti, ripetizione delle prove fisiche allo stadio di Aosta, questa volta senza "incidenti".
20 agosto Esercitazione con la bomba anticarro ENERGA al poligono del Buthier.
21 agosto Al termine degli ultimi accertamenti, agli AUC del 143°Corso viene ufficialmente chiesto di esprimersi riguardo alle destinazioni alle quali si desidera essere assegnati al termine del corso.
22 agosto Penultima marcia; Cogne-Colle della Rossa (Gran Paradiso ), M.3182.
23 agosto Si concludono le lezioni teoriche in classe. A turno, alcuni AUC tengono a loro volta una lezione di un'ora su di un argomento "a piacere".
26 agosto Marcia di "recupero" (?) Aosta-Punta Chaligne.
27 agosto Palestra di roccia al castello, in preparazione alla marcia finale sulle roccie del Monte Emilius.
28-29 agosto Marcia finale Aosta-Monte Emilius, M.3559.
30 agosto-
7 settembre
La Thuile. Esercitazione a fuoco nel vallone d'Orgère, scuola tiri col cannone da 106mm., "attacco finale" tra le imperturbabili mucche del fattore Jacquemond (proprietario dell'alpe Orgère). Ultimo "Attenti!" alla compagnia nel Vallone di Orgère da parte del S.ten Danovi; anzichè il consueto "2a compagnia Allievi Ufficiali:Attenti!", un inatteso quanto gradito "Signori Sottotenenti del 143° Corso:Attenti!!", seguito dalle urla di gioia degli allievi. Ritorno ad Aosta e riconsegna materiali di casermaggio
7 settembre Sera: serata di gran festa presso una discoteca nei pressi di Pollein, con il Cap.Cavallotto e tuti gli S.ten. Gran sbornia finale con un paio di allievi (AUC Nardi e Veronese )in coma etilico...
8 settembre La Notte delle Stelle.
9 settembre Le destinazioni finali dei neo-Sten del 143°Corso. Ultime parole del Cap.Cavallotto ai nuovi Sten: "Siate umani,perchè avrete di fronte degli uomini". Ultima notte alla SMALP, con un po' di malinconia.
10 settembre Addio Charlie Bravo: iniziano i 10 giorni di licenza-premio. FINE DEL 143°CORSO AUC.